loading

Lo studio dimostra come l’Idea progetto del Porto Ferroviario della Valdera  renda più efficiente l’offerta ferroviaria per il trasporto di merci e persone nell’area in esame. Questa maggiore efficienza fornisce competitività al trasporto su ferro riuscendo così ad abbattere il consumo di energia primaria, le emissioni di gas inquinanti e diminuendo di conseguenza l’impatto ambientale di tutto il sistema del trasporto, della logistica e della mobilità della Toscana occidentale.

Nello specifico sono state analizzate le emissioni riferite ai vari sistemi di trasporto tramite il software EcoTransIT World *(Ecological Transport Information Tool)  riuscendo ad evidenziare come un potenziamento della rete ferroviaria e della logistica intermodale porti ad un abbattimento sostanziale delle emissioni inquinanti e ad un minor consumo di energia primaria.

*: IFEU Heidelberg, Öko-Institut IVE / RMCON: EcoTransIT World: Methodology and Data – July 15th, 2010, Commissioned by: DB Schenker Germany, UIC (International Union of Railways)

La Tesi è il lavoro finale del Master interuniversitario di II livello ABITA

Autore:

Arch. Mario Cenci

Tutor universitari:

Prof. Arch. Marco Sala
Ing. Giuseppina Alcamo
Arch. Paola Gallo

Tutor aziendale:

Ing. Massimo Tamberi, Progei Società d’ingegneria s.r.l., Pontedera

C.13 Progetto nuova rete ferroviaria Toscana

Categoria

Pubblico

Data

maggio 12, 2012

Cliente

Tesi di Master

Progetto

Studio di Fattibilità, Sostenibilità

Stato

Tesi di Master Universitario

Condividi il progetto

INFO

Ricerca, Infrastrutture, Sostenibilità
Pontedera
2012

INFO

Ricerca, Infrastrutture, Sostenibilità
Pontedera
2012

F8. Recupero Castello di Biscina

Progetto precedente Recupero
completato 26 April 2012

Leggi

E1. Appartamento a Livorno

Prossimo progetto Residenza
completato 11 November 2012

Leggi